Ordine degli Eletti Cohen Martinismo
Ermetismo Alchimia Kabbalah

Sulla porta del Tempio di Delfi, secondo la Tradizione, uno dei Sette Savi fece scrivere “gnothi seauton” (“conosci te stesso”); alcuni studiosi ritengono che questa massima contenesse un seguito (“… e conoscerai l’Universo e gli Dei”).

L’oggetto delle Scienze tradizionali (che il Fr:. de Guaita, in omaggio allo spirito del suo tempo, avrebbe definito “scienze occulte”) è appunto il quadro dei rapporti che intercorrono tra l’Uomo, l’Universo e Dio, rapporti improntati ad un coerente regime di analogie tra Microcosmo e Macrocosmo, secondo l’assioma ermetico “come in Alto così in Basso per fare i miracoli della Cosa Una”.

E’ infatti impressionante come tutti gli insegnamenti autenticamente Tradizionali lasciati dai Maestri di tutte le epoche e di tutte le latitudini (Orfeo, Mosè, Pitagora, Shankara, Buddha, Platone, Cristo, Plotino, Bohme etc.) convergano verso un’Unica visione teosofica, in grado di fornire la “mappa del tesoro” per giungere alla esperienza diretta del Divino, alla vera Gnosi – che non è addottoramento o indottrinamento.

In questa sezione, senza alcuna pretesa di esaustività, proponiamo alcuni materiali tradizionali alla riflessione dei Fratelli e dei cercatori in genere.

Ai pronti il realizzare…